20/01/2018

Nuovo lastrico in via Pellicceria, asfalta...

Ecco i lavori che prenderanno il via la prossima settiman...

Tramvia, restringimenti notturni in via di...

Dal 22 al 24 gennaioDa lunedì 22 gennaio è in programma l...

Notiziario della viabilità di sabato 20 ge...

Principali cantieri previsti sulle strade della Città Met...

Lunga percorrenza: positivo incontro Regio...

Nessun servizio Freccia Bianca o Intercity a rischio nell...

Anci Toscana a Ferrovie: avvisare i Comuni...

La richiesta a Rfi accoglie le proposte degli amministrat...

Sosta in ZCS, dal 26 gennaio le prenotazio...

La consegna comincerà da lunedì 29 gennaioPrende il via v...

Tutte le news

News ed eventi

Rossi e Ceccarelli: "Contratto ponte esempio di ragionevolezza e trasparenza"

Firmato 'contratto ponte' per il tpl in Toscana
"Questa soluzione è un esempio di modernità e trasparenza, oltre che di collaborazione tra pubblico e privato. Ringrazio le due aziende Autolinee Toscane e Mobit, che si sono mostrate disponibili ed hanno messo al centro l'interesse dei cittadini accettando una soluzione che permetterà di migliorare la qualità del trasporto pubblico su gomma in Toscana anche in attesa degli esiti della controversia giudiziaria legata alla gara per il lotto unico regionale". Così il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha commentato la firma del 'contratto ponte' per il tpl in Toscana, assegnazione diretta in via d'urgenza per due anni alla società One S.C.A.R.L., che raccoglie tutti gli attuali gestori del servizio di trasporto pubblico su gomma. Il contratto sarà firmato domani da tecnici ed è stato presentato oggi dal presidente Rossi, dall'assessore Ceccarelli e dal presidente di One, Andrea Zavanella. "La Toscana è stata la prima grande regione ha mettere a bando il servizo di trasporto pubblico su gomma - ha ricordato Rossi - una volta arrivata in porto questa gara, sulla quale ormai da almeno due anni pendono contenziosi, ci permetterà di rinnovare completamente la flotta dei bus che circolano nella regione. Inoltre la presenza di un unico gestore consentirà di ridurre spese ridondanti e ottimizzare maggiormente le risorse". "Offrire un buon servizio di trasporto pubblico significa anche offrire ai cittadini un ritorno sotto forma anche di salario indiretto - ha concluso Rossi - spostarsi con i mezzi pubblici costa molto meno che farlo con un mezzo privato e questo risparmio libera risorse importanti per le famiglie. Siamo certi di aver fatto qualcosa di buono sia dal punto di vista sociale, sia dal punto di vista ambientale, perchè si abbattono le emissioni con la dismissione dei veicoli più inquinanti". "Hanno prevalso senso di responsabilità e ragionevolezza - ha aggiunto l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - con questo contratto si danno delle certezze per i prossimi due anni e si anticipano molte di quelle che erano le previsoni di gara. Si inizia a gestire il tpl gomma siu ambito regionale. Arriveranno 229 mezzi nuovi, soprttutto per l'extraurbano, ci saranno 275 nuove paline, ci sarà lì'installazione del sistema satelloitare AVM su tutti i bus, ion modo da poter avere informazioni in tempo reale sulla posizione di tutti i mezzi in servizio. Effetti molto positivi che qualificheranno il servizio e daranno ulteriori garanzie all'occupazione". Ai giornalisti che chiedevano chigiarimenti circa gli adeguamenti tariffari previsti a partire dal luglio 2018, l'assessore Ceccarelli ha precisato che: "l'omogeneizzazione delle tariffe in tutta la Toscana era già prevista nell'intesa sottoscritta da tutti gli enti locali nel 2012. Se la gara avesse fatto il suo corso, senza rallentamenti giudiziari, gli adeguamenti tariffari sarebbero già sttai in corso da almeno un anno". "Il 'contratto ponte' - ha spiegato Ceccarelli - prevede biglietto singolo a 1,50 euro per i grandi centri urbani e 1,20 euro per i centri minori. Le tariffe extraurbane andranno in analogia con le distanze chilometriche del tpl su fero, ma saranno previste agevolazioni per gli abbonati, infatti sarà introdotta ance nel tpl su gomma la tariffazione Isee, cioè delle riduzioni per chi ha reddito familiare certificato Isee inferiore a 36.000 euro. In questo modo vogliamo venire incontro a chi usa abitualmente il bus, che sono soprattutto lavoratori e studenti pendolari". Infine Andrea Zavanella, presidente della One Scarl, ha precisato che la neonata azienda composta dagli attuali 14 gestori del servizio di tpl "lavorerà nei prossimi due anni per dare ai cittadini toscani un trasporto pubblico su gomma più efficiente. Le aziende avranno maggiore capacità di investire, non solo su mezzi nuovi, ma anche su innovazioni come la bigliettazione lettronica o l'introduzione dell'Avm, che permetterà il monitoraggio in tempo reale della marcia dei veicoli e, di conseguenza, farà sì che l'utenza possa conoscere gli orari esatti di transito grazie alle App ed ai supporti offerti dal web. L'adeguamento tariffario previsto a partire da luglio è inferiore a quello previsto dalla gara e la Regione, insieme agli attuali gestori, ha posto particolare attenzione a calmierare gli aumenti, che risulteranno davvero contenuti, soprattutto per chi utilizza il mezzo pubblico con continuità".
[Regione Toscana]

28/12/2017
MET
http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?id=258688
Trasporti
In questo momento non vi sono eventi da segnalare.